SALring

SALring

Anello dimensionato e calibrato per occupare in modo stabile l’equatore del cristallino senza che vi siano forze elastiche residue nell’anello stesso poiché si tratta di un anello intero che raggiunge le sue dimensioni definitive appena espanso nel sacco capsulare. L’anello si dispone all’interno del sacco con un bordo esterno continuo e due margini uno inferiore e uno superiore  che delimitano una cava che serve per alloggiare le aptiche di una lente intraoculare. I margini superiore ed inferiore  presentano dei fori  fatti per favorire l’adesione della capsula e le manovre chirurgiche di impianto.

L’anello è dimensionato in modo da tenere separate la capsula anteriore da quella posteriore ed impedire la migrazione delle cellule equatoriali (lec) dalla capsula anteriore a quella posteriore. La cava dell’anello costituisce una sede naturale per favorire lo scivolamento spontaneo delle  aptiche delle IOL, il posizionamento centrato, un solido ancoraggio e per evitare inclinazioni o tilting delle IOL rispetto ad un piano ideale, ortogonale all’asse visivo all’interno del sacco capsulare. 


  • Dati Tecnici

    Codice articolo: SALring

    Il dispositivo SALring è costituito da un anello di tensione capsulare sterile monouso.

     ANELLO

    Materiale: Monomero idrofilico
    Diametri: 10.6, 10,8, 11.0
    Fori: quattro passanti l’anello

    TECNOLOGIA DI COSTRUZIONE
    tornio computerizzato ad alta velocità (lathe cut)

    TIPO E DURATA DI STERILIZZAZIONE
    Mesi 36 dalla data di sterilizzazione e sterilizzate con
    ossido di etilene

    ALTRE CARATTERISTICHE
    levigate per barilatura e lucidatura in ogni parte
    - pulite in camera sterile - classe 100

  • Altre Info

    Abbiamo utilizzato materiale differente dal PMMA (o dal silicone) realizzandolo totalmente in materiale  acrilico come nella stragrande maggioranza delle lenti intraoculari.

    Il  materiale acrilico ci permette di avere un device  maneggevole e facile da impiantare tramite gli stessi iniettori che si usano per le IOL  (lenti intraoculari) acriliche.  Sicurezza e  biocompatibilità sono garantite dalla  decennale esperienza dello stesso materiale delle lenti intraoculari, normalmente alloggiate nel sacco capsulare, svolgendo una azione similare ma incompleta, con la loro parte aptica rispetto a quella esercitata dall’anello.

    L’anello può essere iniettato nel sacco capsulare con  iniettori  standard da 2,25mm a  1,8mm (scelta del chirurgo).

    I diametri esterni disponibili sono 10.6, 10.8 e 11mm. la cava interna permette l’impianto della  maggior parte delle lenti intraoculari in commercio. Lo spessore antero-posteriore  massimo è di 1mm.

    Dimensionamento dell’anello

    Il dimensionamento dell’anello è stato valutato, sia teoricamente sia realizzando modelli sperimentali di varie misure, su occhi di maiale.